Ricordando Istanbul

Spesso prendo l’hard disk e riguardo alcune foto. E magicamente compaiono scatti dimenticati. Come questo di 4 anni fa, in una Istanbul serena, fiorita, primaverile.IMG_2000

Annunci

I musulmani e la preghiera

E’ interessante osservare i musulmani pochi istanti prima della preghiera.
La devozione, l’impegno, la fedeltà.
Per loro la preghiera (5 volte al giorno) rappresenta uno dei pilastri fondamentali su cui si fonda l’Islam. E nonostante i musulmani possano pregare in qualsiasi posto – per strada, in ufficio, in casa – nulla è più affascinante dell’osservare gli attimi che precedono quel momento importante della giornata, prima di entrare in una moschea.
Sono lì insieme, per condividere un momento che li accomuna.
E quando sei per le strade e, d’un tratto, attraverso i minareti delle città, la voce dei Muezzin richiama i fedeli alla preghiera, non puoi non rimanere paralizzato.

Istanbul, 2009

Istanbul, 2009

Istanbul, tra est e ovest

Scorrendo il blog mi sono accorta che su Istanbul non ho pubblicato molto e la cosa mi ha abbastanza sbalordita.
Poi sono riuscita a darmi una motivazione. La verità è che faccio fatica a rendere a parole la bellezza e, nello stesso tempo, il mistero di questa capitale europea su un pezzo di terra che è già Asia. E non mi è facile neppure spiegare la gentilezza delle persone che ho incontrato, a partire dalla disponibilità del direttore dell’hotel quando di notte ha dovuto accompagnarmi in 3 commissariati – dopo aver subito il furto del portafoglio, inclusa carta d’identità – pagando addirittura lui il taxi.
Eppure, se date uno sguardo ad alcuni forum, c’è diversa gente scettica su questa città, che affascina ma a volte spaventa.
Istanbul è una capitale che tende infatti alle abitudini europee ma è ancora, secondo me fortunatamente, legata a sentite tradizioni.
Una passeggiata sul ponte di Galata fino ad arrivare alla torre medievale è da fare. Un ponte che pullula di vita, con un esercito di pescatori armati di canna da pesca. Molti consigliano di provare il famigerato panino al pesce in uno dei barconi proprio sotto al ponte… io, lo ammetto, ancora non ho avuto il coraggio di provarne uno.
To be continued…IMG_1969mod copiaIMG_2293copia