New York stories. Manhattan Bridge

Prende la linea F e scende alla fermata di York St.
Si butta su Washington St camminando fino all’incrocio con Water St. E’ nel quartiere Dumbo, a Brooklyn.
D’un tratto è come se si trovasse negli occhi di Sergio Leone. D’un tratto si sente nei panni di Noodles (Robert de Niro).
D’un tratto, davanti a sè, ha lo scorcio di New York da sempre desiderato e inseguito: quello di C’era una volta in America. Il Manhattan Bridge. E sembra di ripercorrere le vicissitudini della malavita newyorkese e del proibizionismo.

“Nessuno t’amerà mai come ti ho amato io. C’erano momenti disperati che non ne potevo più e allora pensavo a te e mi dicevo: Deborah esiste, è là fuori, esiste. E con quello superavo tutto…”IMG_6384bn

Annunci

2 thoughts on “New York stories. Manhattan Bridge

  1. stavo giusto qui a spulciare le mie molte letture che non riesco a portare a termine e tu…eccoti.
    A proposito del bridge (ma nn c’entra niente perchè il bridge in questione è messicano) conosci la serie americana The bridge?

    sheraunabbraccioegrazieperavermiricordataalmenotu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...