Il capodanno cinese

Oggi è un giorno particolare. Non direi certamente per il maltempo
che sta flagellando l’Italia e Roma ma perchè, dall’altra parte del mondo,
oggi è il primo giorno dell’anno 4712.
Il calendario cinese segue le fasi lunari e solari e oggi si passa
ufficialmente dall’anno del Serpente all’anno del Cavallo. Non ci ho mai capito molto ma deve essere particolare, almeno una volta, ritrovarsi tra le migliaia di lanterne rosse che colorano Pechino.

MARK RALSTON/AFP/Getty Images

MARK RALSTON/AFP/Getty Images

WANG ZHAO/AFP/Getty Images

WANG ZHAO/AFP/Getty Images

Annunci

5 thoughts on “Il capodanno cinese

  1. Il 25 ho seguito per conto di uno dei giornali per cui scrivo i festeggiamenti romani per il Capodanno cinese. E’ stato un tripudio di colori, musica, costumi…se quelli “extra-Cina” sono così spettacolari, non oso immaginare quanto siano belli in madrepatria 🙂

    • Sai Veronica, l’anno scorso ho partecipato anche io ai festeggiamenti del capodanno cinese a piazza del popolo. in realtà un po’ per caso…devo dire che l’atmosfera era colorata e divertente, nonostante fosse una piccola porzione di “capodanno”. Quello che non sono riuscita a vedere, neppure quest’anno, è la serata delle lanterne…

      • E’ vero: a me quello di Roma è sembrato una sorta di spettacolo folkloristico (in un’accezione positiva, intendo) che aveva come scopo più che altro quello di far conoscere le tradizioni di una terra lontana ad una città straniera. Credo che sia stato pensato come qualcosa che andasse principalmente a beneficio dei romani e dei turisti, non dei cinesi “locali” (anche per le varie lotterie, stand informativi etc. che circondavano in varia misura i festeggiamenti veri e propri).
        Non so se sarà mai prevista in quest’ottica una serata delle lanterne…probabilmente no. E mi dispiace, perché forse, da quello che mi pare di capire dai tuoi racconti, è forse la parte più autentica del Capodanno cinese. Spero di poterla vedere un giorno dal vivo 🙂

      • E’ così. Io mi ero anche chiesta se per caso non fosse il caso di spostarla da Piazza del Popolo, notevolmente dispersiva per queste cose, ad una piazza più “caratteristica”. Vedi ad esempio il quartiere esquilino dove è presente la comunità cinese. Se non sbaglio anni fa veniva festeggiato proprio qui…sarebbe interessante (e suggestivo) festeggiare la chiusura del capodanno con i fuochi e le lanterne. Detto questo, come dici tu, qui in Italia serve semplicemente per far conoscere una tradizione tipica della cultura cinese…non ci rimane quindi che andare a Pechino il prossimo anno 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...