Roma e il suo Gazometro

A volte dimentico di essere in una delle città più belle del mondo.
Probabilmente tra le più contorte in cui vivere ma abbastanza ineguagliabile.
E oggi, mentre andavo a vedere la mostra di FotoLeggendo (chiusa di domenica) negli spazi dell’ISA, sono passata sotto il mio “colosseo” preferito.
Quello che molti turisti non conoscono. Quello più defilato in realtà, seppur corteggiato anche da Ozpetek ne “Le fate ignoranti”. Sto parlando del Gazometro, un pezzo di archeologia industriale romana.
Uno scheletro cilindrico di neanche 100 metri che svetta sul quartiere Ostiense (l’aerea un tempo deputata ad essere il quartiere industriale di Roma) e che nella prima metà del ‘900 conteneva il gas della città.
Trovarsi nei suoi paraggi all’ora del tramonto è un’esperienza che vi consiglio.foto (8)_MG_9271

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...