Un week-end a Matera

Siete mai stati a Matera? Avete mai girato tra le vie del suo centro storico?
Ve lo chiedo perché solo visitandola ho potuto rendermi conto di quale gioiello italiano essere fieri.
Sembra di fare un salto nel tempo. Un tempo che in quel momento ti coinvolge e ti fa calare nella parte. I Sassi di Matera (Caveoso e Barisano) sono stati per me una scoperta. Carichi di storia e di un alone quasi malinconico. Dormire poi una notte in uno dei tanti alberghi ricavati proprio nei Sassi è un’esperienza secondo me imperdibile.
Dopo qualche anno, e diversi viaggi fatti, mi rendo conto di quanto questa città ricordi i paesaggi della Cappadocia e, in qualche misura, la città antica di Gerusalemme.

“…Questi coni rovesciati, questi imbuti, si chiamano Sassi. Hanno la forma con cui, a scuola, immaginavamo l’inferno di Dante..” (P. Levi, Cristo si è fermato a Eboli).MATERA2

Annunci

11 thoughts on “Un week-end a Matera

  1. Cara Tina mi hai preceduto …sono 4 mesi che penso di scrivere un post sui Sassi di Matera dopo esserci stato per la prima volta per visitare alberghi, e non l avevo ancora fatto che sei arrivata tu…sono contento e condivido quello che hai scritto. Io sono rimasto letteralmente incantanto dalla bellezza e dal fascino dei Sassi, anch io ho pensato a Gerusalemme. Vedere alla sera gli scorci illuminati ricordano un presepe. Spero a fine ottobre di portare con me un piccolo gruppetto di appassionati (12 persone massimo) per un long week end enogastronomico….lo stesso che ho fatto io mesi addietro, speriamo…grazie come sempre per le belle immagini…mi auguro di avere un attimo di tempo ed un hotspot wi-fi gratuito in modo a postare anche qualche mi immagine. Buona serata
    .max

    • ciao Max!Sì Matera è incredibile, così come incredibile è la cucina locale. Ancora ricordo il sapore del piatto di purea di ceci con cicoria ripassata.
      Tra l’altro interessante anche il recupero delle aeree rupestri o comunque dei locali adibiti ora ad alberghi di stile. Alberghi all’interno dei Sassi che non deturpano affatto il paesaggio

      • Hai ragione…somo veramente bellissimi e molto particolari..la formula degli alberghi diffusi.
        Fra tutti mi è piaciuto il Sextantio, con un ristorante per la colazione ricavato in una grotta adibita a chiesa sin dal 600 non sò se hai avuto modo di visitarlo. La purea di ceci con cicoria è stata una dei miei piatti preferiti, indimenticabile!! Merita un viaggio solo per la loro cucina.

      • Cosa mi hai tirato fuori!!Sextanio!Ma allora sei un intenditore!Calcola che io, pur vivendo da tantissimo a Roma, sono abruzzese 😉
        #Sextanio è stato il precursore degli alberghi diffusi. Spero presto di fare un post anche su di loro perchè la prima volta sono andata tanti anni fa….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...