Viaggiare: come arrivare?

Non so voi, ma quando organizzo un viaggio uno degli aspetti che mi provocano adrenalina è l’immaginare come raggiungerò un luogo e come mi sposterò da quel luogo per raggiungerne un altro. Adoro pensare e cercare tutte le possibilità di spostamento che collegano un punto all’altro. Mi piace scoprire se una città è raggiungibile con una linea di autobus locali piuttosto che con un taxi collettivo, o con una suggestiva linea di treni, o se per arrivare ad una particolare spiaggia convenga fare un’escursione a piedi o un tratto in barca.
Ecco, questo secondo me vuol dire viaggiare ancora prima che il viaggio inizi realmente.
Tra i momenti e i trasferimenti più belli (e inaspettati) dei miei ultimi viaggi c’e’ quello in Thailandia.
Dopo aver preso un volo Air Asia da Bangkok a Krabi, siamo saliti su un pulmino, proprio all’uscita dell’aeroporto che, in circa 30 minuti, ci ha portato al molo. Qui erano schierate varie long tail (le tipiche imbarcazioni thai) dirette alle principali spiagge della costa delle Andamane, tra cui anche le isole Phi Phi.
Noi eravamo diretti a Railay. E’ bastato poco prima di salire a bordo: via le scarpe, pantaloni sollevati sopra le ginocchia, valigie sulle spalle, gambe in acqua e…tutti a bordo.
Dopo circa 15 minuti di navigazione (a memoria), quando ho intravisto la nostra spiaggia, ho capito che quello non era un semplice paradiso. Era un paradiso raggiungibile solo via mare._MG_9067bis _MG_9048bis

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...