Il dilemma dell’estate

Eccolì lì. Si stanno palesando!Li vedo in lontananza.
Si fanno sempre più concreti e frequenti man mano che le ferie estive si avvicinano.
Sto parlando di quegli articoli e/o dibattiti in cui il tema centrale, e di ampio e approfondito spettro filosofico, è quello della distinzione tra viaggio e turismo.
Vi siete mai ritrovati nel pieno di una discussione tra persone che tengono a precisare con fermezza che il loro modo di girare e scoprire il mondo non è quello di un turista ma quello di un viaggiatore?
Ora, io mi chiedo, abbiamo veramente bisogno di dover etichettare qualsiasi cosa?
Devo sentirmi una persona diversa e maggiormente realizzata se vengo considerata una viaggiatrice e non una turista?
A qualcuno è mai venuto in mente che, forse, il turista e il viaggiatore sono figli di una stessa madre?
Quella della conoscenza e della scoperta del mondo?
Il fatto è che il termine viaggio conserva quella natura poetica, romantica e avventurosa alla quale noi tutti vogliamo essere in qualche modo legati, mentre il concetto di turismo è connotato da una valenza legata molto più ad aspetti economici e commerciali.
Il turista sembra ormai avere quasi una sua fisicità ben definita: infradito, bottiglietta d’acqua, macchinetta compatta in tasca, menù a prezzi fissi…
Vi dirò, probabilmente mi sarà capitato una volta di aver pensato che i miei viaggi non sono proprio così comuni ma, a pensarci bene, non ho timore nell’essere definita
una turista.
Qualsiasi partenza, da turista o da viaggiatore, ci rende profondamente umani._MG_9550-001

Annunci

9 thoughts on “Il dilemma dell’estate

  1. Sono d’accordo è una distinzione un po’ sterile, usata anche come slogan da alcuni (qualche anno fa il Cts se non erro) e così abusata che ormai è diventata inutile.
    Scrivo il mio punto di vista senza entrare nell’accademico (c’è tutta una letteratura sul tema).
    Però basta scorrere tripadvisor per rendersi conto che una differenza fra due atteggiamenti c’è. Possiamo chiamarli come vogliamo.
    Da una parte chi viaggia portandosi dietro tutto il suo bagaglio culturale senza alcuna intenzione di metterlo in discussione. Chi va fino alle Maldive per lamentarsi della pasta scotta. Chi viaggia osservando semplicemente i monumenti, facendo uno scatto e passando oltre. Chi torna sempre con le stesse sicurezze di prima.
    Non dipende dal luogo. Puoi anche andare in Niger, Bolivia o Ladakh, ma il tuo atteggiamento resta lo stesso.

    C’è poi chi viaggia per mettersi in discussione, per sentirsi più piccolo, per mettere in discussione le sue certezze e tutte le sicurezze si porta dietro e puoi anche fare solo 50 chilometri e sentirti arricchito.

    Possiamo chiamarli come vuoi ma vedo una distinzione netta fra questi due atteggiamenti, fra i quali ci sono un po’ di sfumature. Ma nemmeno poi tante.

    Allo stesso tempo però , come diceva Francesca (http://www.viaggiaredasoli.net/il-turismo-di-massa-ha-ucciso-il-viaggio/) siamo (quasi) tutti un po’ turisti e un po’ viaggiatori, a seconda dei momenti, anche all’interno dello stesso viaggio. E nemmeno io mi vergogno di esser definito turista.

    • Ciao Patrick, mi trovi d’accordo su tutta la linea e soprattutto ti ringrazio per il link postato, davvero interessante.
      La frase “siamo tutti un po’ vittime della performance turistica” non la dimenticherò facilmente.

  2. Bello questo articolo! Mi piace quello che dice Patrick, io viaggio spesso e molte volte non mi rendo conto se sono più viaggiatore o turista, ogni tanto mi piace perdermi nei posti dove vado proprio per perdere il senso del viaggio e lasciare che diventi anch’io cittadino del luogo. È anche vero che nella era in cui siamo è difficile dover etichettare ogni persona per ciò che noi vediamo, ma è anche vero che…..uffá. Io sono stufo marcio delle code dei turisti ai check in….. (Ecco mi sono sfogato……)! Buona domenica
    .Max

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...