Giordania

Ho scoperto Petra e una parte della Giordania a dicembre 2009. Qui sotto qualche pillola:

  • Si arriva all’aeroporto di Amman, la capitale della Giordania. Il volo della Royal Jordanian da Roma arriva in tarda notte quindi, non conoscendo il Paese, abbiamo chiesto una macchina direttamente all’hotel in cui soggiornavamo, il Mövenpick Resort & Spa Dead Sea, sul Mar Morto, struttura eccellente se avete voglia di alcuni giorni di relax
  • Come anticipato in una delle recensioni il lato giordano del Mar Morto, in particolare Sweimeh, non è autentico come quello israeliano ma è perfetto per alcuni giorni di benessere visto che gli hotel si affacciano direttamente sul lago e hanno spa interessanti.
  • Da Sweimeh si ha la possibilità di visitare il Monte Nebo e Betania al di là del Giordano (in taxi o noleggiando un’auto direttamente on line dall’Italia).
  • Petra può essere visitata, volendo, in un giorno e quindi farla rientrare in un itinerario più ampio ma, se decidete di pernottare nella nuova Petra, considerate la possibilità di visitare il sito anche di notte perché suggestivo.
  • Questo “museo a cielo aperto” può essere visitato a piedi, calcolando però un’intera giornata di cammino ma d’obbligo per la rara bellezza, o a cavallo. Dopo aver pagato l’ingresso e aver camminato in mezzo ad un paesaggio quasi lunare, si arriva alla la gola del Siq (in pratica l’ingresso alla città antica di Petra) e la si attraversa per circa 1,5 km. Alla fine si arriva al Tesoro (la facciata più conosciuta e impattante, quella di Indiana Jones per capirci), per poi proseguire visitando le tombe dei re, il teatro, la strada colonnata, fino ad arrivare, solo se psicologicamente preparati (e forse anche un po’ fisicamente) al Monastero, che svetta sull’antica città. Per arrivare al Monastero potete pagare uno dei tanti beduini che vi offrono i loro asini (i cavalli qui non arrivano per via della salita) o andare a piedi (considerate i circa 900 gradini da fare)
  • Altra tappa da prendere assolutamente in considerazione, scendendo poco più a sud, è il deserto del Wadi Rum, un paradiso per gli amanti della natura e della fotografia.
Annunci

6 thoughts on “Giordania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...