Lou Reed – Walk on the wild side

Altro capolavoro musicale che rientra nella lista dei miei WARNING “attenzione alle banalità”.
L’americano Lewis Allan Reed, in arte Lou Reed (ex componente dei Velvet Underground), nel 1972 “sforna” quest’opera d’arte classificata poi, dalla rivista Rolling Stone, come una delle “500 migliori canzoni di tutti i tempi”.
Il pezzo racconta della vita di Andy Warhol nella Factory e affronta, con un linguaggio abbastanza esplicito, tematiche come droga, sesso orale e prostituzione maschile.

Annunci

2 thoughts on “Lou Reed – Walk on the wild side

  1. che bella canzone, cambia totalmente se ascoltata così alla leggera senza far caso alle parole piuttosto che ascoltarla e cercare di capire il testo.
    ps odio profondo per Rolling Stone che per ogni canzone cerca di ficcarla in qualche sua classifica, perchè devo leggermi la classifica se tanto so che quelli che hanno composto la classifica hanno gusti diversi dai miei? mah… mistero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...