Petra: alla faccia dei Nabatei parte 2

Quattro orette di macchina da Amman. Circa tre da una delle località del Mar Morto.
Quando arrivi all’ingresso del sito hai solo una vaga idea di quello che vedrai. Il problema è che seppur la mente sia preparata dalle tante informazioni che hai raccolto…. i tuoi occhi non lo sono!
Paghi il biglietto ed entri. Cammini in un paesaggio quasi lunare, buffo e ancora vasto e aperto…

D’un tratto una freccia…. È l’ingresso al Siq. Da qui inizia quasi una nuova dimensione.
Visitare Petra è infatti un po’ come camminare nella storia. Man mano che ti allontani dall’ingresso, e quindi dalla vita quotidiana, ti addentri in un luogo senza tempo, o meglio, dove il tempo sembra essersi fermato. Il Siq è una stretta gola che sembra risucchiarti al suo interno per catapultarti in un’altra dimensione.

La musica della Giordania risente moltissimo dell’influenza della musica beduina…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...