Marrakech: tra fumi e profumi

Djemaa El-Fna è la famosa piazza nella medina di Marrakech. E’ il cuore della città, un costante teatro a cielo aperto, il luogo dove, dal giorno alla notte, si svolge la vita sociale, culturale e turistica di Marrakech.
Cantastorie, incantatori di serpenti, dentisti ambulanti, donne berbere che disegnano tatuaggi all’hennè, bancarelle con spremute di succhi di arancia, carretti avvolti dagli intensi fumi dei loro bracieri… l’inferno nel paradiso!

Consiglio: dedicate almeno un paio d’ore ad osservare questa piazza. Dimenticate l’orologio, cercate di essere lì all’ora del tramonto, salite per un thè alla menta in una delle terrazze dei cafè che popolano la piazza fino a cena (al Café Glacier ad esempio, o all’Arcana, o al Cafè des Epices). Rimanere lì sopra significa non riuscire più a staccare gli occhi dalla piazza.

Annunci

2 thoughts on “Marrakech: tra fumi e profumi

  1. Bellissime foto… per me però Djemaa El-Fna è stata un pò una delusione. Mi è parsa piena di artisti di strada e caratteristici odori e fumi certo,ma anche di turisti sporcaccioni accalcati nei caffè, bevande a prezzi folli e animali protetti chiusi in gabbia e spesso intontiti… preferisco personalmente una passeggiata nel vecchio Souk, o anche una visita ai meravigliosi Jardins Majorelle già proprietà di YSL,davvero indimenticabili. Tu sei però riuscita a rendere bello anche quello che alla fine non mi è piaciuto,brava!

  2. grazie Riccardo!
    Sai, su alcune cose hai ragione: i turisti appollaiati sui balconi dei cafè (anche se forse dipende dal periodo in cui ci si va, d’estate non tutti sono così pazzi ad andare in marocco 😉 ) e la presenza di alcuni animali (vedi scimmiette) con collari come fossero schiavi (Io amo follemente e quasi esasperatamente gli animali quindi lungi da me nel vedere una scena in cui maltrattano animali)….. ma se ci pensi spesso (o almeno nel mio caso) si rimane colpiti da un Paese e da una cultura proprio perchè è piena di scene, momenti, situazioni completamente lontane dal nostro immaginario!!e di un viaggio mi piace tutto…
    detto questo, confermo la bellezza del souk (anche se meno autentico di quello di Fez) e dei giaridni…. un Paese, una terra è anche questo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...